Un laico in cammino. Il libro di Gianfranco Ricci

Siamo molto grati a Gianfranco Ricci per aver voluto raccogliere nel libro Un laico in cammino, edito con grande cura da Serel International srl –  Stefano Termanini Editore, i suoi articoli scritti per laGuardia dal 2012 al 2015.

Una bella fortuna, per noi, aver potuto contare su questa collaborazione ed aver “scoperto” questo savonese doc, innamorato della sua Madonna della Misericordia, ma anche genovese d’adozione, sensibile alla devozione mariana della Guardia. Ricci è un bell’impasto d’uomo: professore universitario in materie pedagogiche (da poco in pensione) e al tempo stesso  divulgatore ed educatore semplice; radicato nelle tradizioni ma affamato di quei segni dei tempi che rendono sempre nuova la medesima fede. Come è lui, così è la sua scrittura, ricca delle ascendenze più alte del cattolicesimo italiano senza per questo mai smarrire chiarezza e comprensibilità. Un devoto “comune” ma con una grande preparazione nella vita e negli studi, il dono dell’umiltà e una fede nata e cresciuta nella continua esperienza di comunità.

Sono tante le ragioni per leggere – o rileggere – gli articoli di Gianfranco: legati da un filo conduttore per ogni anno di collaborazione, sono un cammino educativo, tra esperienze di tutti i giorni e grandi temi, tra problemi del vivere e risorse dello Spirito, tra fatti e tendenze – e non è raro il piacere di trovare intuite già allora alcune prospettive che oggi sono temi centrali della Chiesa di Papa Francesco. Su tutto, l’invito ad essere persone complete, ben formate, serie ma non seriose, illuminate dall’allegria fondata sul Vangelo, che proprio questo ultimo Papa ci ricorda di coltivare perché il cristiano non è un’anima triste. Insomma: un libro prezioso, perché nel suo  recente passato è facile specchiarsi per avere più consapevolezza del nostro ruolo nel presente.

Condividi: